• Ancona

    28 ottobre 2017

Ancona

28 ottobre 2017

Ancona

Souvenir d'oriente

In pieno centro storico. Ad Ancona. Dall’ora della colazione fino a sera.

Lungo le vie, nei bar e ristoranti, nei negozi e atelier, in Pinacoteca Civica “Francesco Podesti”, si volge lo sguardo a Oriente, alle terre dove il sole sorge per

ispirazioni, omaggi e collaborazioni.

Per un intero dì, il centro storico dorico cattura dall’Oriente suggestioni di cibo, design e paesaggio ma anche linguaggi e pratiche formali, riferimenti culturali e spirito zen. Li fonde nelle abitudini del fare d’Occidente e li accoglie nel proprio contesto locale.

Un momento di connessioni a sorpresa, tutte da scoprire. Sempre nel desiderio di ricerca e sperimentazione, per esprimere la forza della combinazione fra culture non più così lontane.

Lo spirito di SOUVENIR D’ORIENTE è portare in scena, nelle Marche, l’Oriente e le influenze esercitate nel tempo dalla tradizione orientale sulla sperimentazione occidentale.

 

Programma

Dove & Quando

Short film” a cura di:

FRANCESCA SPIGARELLI, FRANCESCO CARDINALI -UniMc

Proiezione in loop degli “short film” realizzati dagli studenti nell’ambito del progetto “Looking China”. I temi esplorano il contrasto tra la società tradizionale e l’attuale realtà, cosmopolita e industrializzata, della Cina moderna. Un “viaggio” che racconta il dinamismo dell’area del Guangdong a partire da punti di vista diversi e stimolanti.

Presso: ATELIER RIVIÈRE Via degli Orefici, 5/e

Ingresso libero fino a esaurimento posti. 

“Conferenza e pratica” a cura di:

SILVIA STUCKY

Il tàijíquán è uno dei pilastri dell’arte cinese della salute. Studia tutti gli aspetti di equilibrio corpo-mente coordinando postura e respirazione. Il tàijíquán è definito uno ‘stile interno’, perché la differenza principale rispetto ad altre pratiche è data dalla lentezza che favorisce il perfetto allineamento tra corpo, mente e energia, permettendo di esprimersi al meglio nel movimento e nella meditazione. Sono previste una parte teorica e una pratica.

 

Presso: ATELIER VITTORIARIBIGHINI

Via della Catena, 2

Ingresso libero su prenotazione. Max 20 partecipanti.

Per chi partecipa, si consiglia abbigliamento comodo, scarpe basse o calzini.

PIÙ INFORMAZIONI PARTECIPA

“Talk su Arte e Comunicazione cinesi” a cura di:

MARCO MECCARELLI E FRANCESCO CARDINALI -UniMC

In Cina è in atto quella che potrebbe essere definita una nuova rivoluzione, di natura “creativa”. Un cambio di rotta radicale che riavvicina il Paese asiatico alla sua tradizione culturale millenaria, alla sua anima inventiva, alle sue antiche capacità di originare e plasmare oggetti, processi e pensieri, per preparare un “nuovo” terreno – sociale e culturale – su cui far germogliare nuovi percorsi di crescita del Paese. Ne parliamo in questo talk, con Marco Meccarelli e Francesco Cardinali, affrontando i due ambiti culturali che forse si prestano meglio a cogliere e interpretare i segnali e la natura di questo cambiamento: l’arte e la comunicazione.

PressoLIBRERIA FELTRINELLI

Corso Garibaldi, 35

Ingresso libero fino a esaurimento posti. Gratuito

SEDUTA DIMOSTRATIVA DI AIKIDO

12:00 - 13:00 / 16:00 - 17:00

“Seduta dimostrativa di Aikido” a cura di :

DOJO RYOKAN

Itsuo Tsuda ha proposto una filosofia del Non-Fare che può essere scoperta ed approfondita attraverso le pratiche dell’Aikido e del Katsugen Undo. Il Ki e la respirazione, trattati nei suoi libri e nel suo insegnamento, sono uno dei modi tanto per risvegliare la sensibilità quanto per trovare la libertà interiore.

Ore 12.00/13.00: seduta dimostrativa Aikido con aperitivo ai sapori D’oriente con sushi e sake

Ore 16.00/17.00: seduta dimostrativa Aikido con tè orientale e piccoli dorayaki

INFO

Dojo Ryokan

via Mamiani, 18/b Ancona

FB: Dojo Ryokan 

email: ryokan@scuolaitsuotsuda.org

web: www.scuolaitsuotsuda.org

 

PIÙ INFORMAZIONI

ORIKATA E ORIGAMI

12:00 - 13:00

“Performance di Orikata e Origami” a cura di:

HISAKO MORI

La parola “Origami” viene dalla parola “Orikata” che significa “piegare la forma”, una parola che ha una storia di più di 600 anni. La tecnica del Orikata serve a sviluppare diversi modi di impacchettare con la carta. Attraversiamo insieme un po’ della storia dell’arte giapponese di piegare la carta e divertiamoci a praticare l’origami con diversi soggetti autunnali.

 

PressoBOUTIQUE MILTON UOMO

Corso Garibaldi, 20

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

DANZA KATHAK

14:00 - 14:30

La Danza classica indiana” a cura di:

MARINA CAMPAGNA

La Danzatrice si esibisce raccontando, attraverso la danza, storie provenienti dalle tradizioni culturali dell’India. La Danzatrice coinvolge lo spettatore a tal punto da far rivivere intensamente le storie raccontate. Saranno presentati brani tradizionali provenienti dal repertorio classico dei maestri indiani di riferimento.

 

Presso:

GUASCO CAFFÈ DI QUARTIERE

Piazza San Francesco, 9

Ingresso libero fino a esaurimento posti. Gratuito.

In caso di maltempo la permorfance sarà ospitati presso i locali della Pinacote Civica “Francesco Podesti”.

“Teoria Yoga” a cura di:  

ASHRAM JOYTINAT

Nella parte teorica, un momento di incontro con il Maestro SWAMI JOYTHIMAYANANDA in cui i partecipanti possono fare domande su tematiche spirituali o sullo stile di vita ayurvedico, ricevendo dal Maestro la sua visione e i suoi insegnamenti basati sulla filosofia vedica e spendibili nella praticità della vita quotidiana.

 

Presso: Sala di Andrea Lilli – PINACOTECA CIVICA “FRANCESCO PODESTI” 

Vicolo Foschi, 4 

Ingresso libero fino a esaurimento posti. Gratuito.

 

LEZIONE DI YOGASANA

16:30 - 17:30

“Pratica Yoga” a cura di:

ASHRAM JOYTINAT

Nella parte pratica, una Lezione di Yogasana in un luogo suggestivo come è la Pinacoteca Civica “Francesco Podesti”

 

PressoSala della Cisterna del Pozzo. PINACOTECA CIVICA “FRANCESCO PODESTI”

Vicolo Foschi, 4

Ingresso libero fino a esaurimento posti. Gratuito. Per chi partecipa alla pratica yoga, si consiglia abbigliamento comodo e di portare un tappetino.

“Laboratori per bambini” a cura di:

PROF. NICOLINI, MONICA DE CHIRO – UniMc

Il laboratorio, pensato per bambini di età compresa fra i 4 e i 7 anni e famiglie, è incentrato sull’avvicinamento dei bambini alle opere d’arte attraverso la rielaborazione, con diversi strumenti e materiali, delle opere, con un approccio ludico e interattivo. Le opere saranno connesse all’arte dei paesi orientali in questione.

Presso: SYNBIO

Largo Sacramento, 6

Ingresso su prenotazione. Max 15 partecipanti. Gratuito.

Laboratorio per bambini dai 4 ai 7 anni e famiglie

PARTECIPA

GONG FU CHA

16:30 - 18:00

“Cerimonia Cinese del Tè” a cura di:

FABIOLA RUGGIERO – SCUOLA DI TÈ – COSE DI TÈ

L’ARTE DEL TÈ IN CINA: il Gong fu cha.

Gong Fu Cha significa letteralmente “ l’arte di fare le cose bene”. È questo il senso della Cerimonia Cinese del Tè; un’arte rimasta praticamente immutata per oltre mille anni ma ancora poco conosciuta in Occidente.

Il Tè preparato in questo modo regala profumi e sapori unici.

Gli ospiti assisteranno ad una dimostrazione di Gong Fu cha e assaggeranno un Tè raro preparato con questa affascinante pratica.

 

PressoBOUTIQUE MILTON DONNA

Via Lata, 3

Su prenotazione. Max 10 partecipanti. Gratuito.

“Mini talk + workshop di scrittura devanagari” a cura di:

EDOARDO AVIO

Pensato per chiunque voglia scoprire, avvicinarsi o addentrarsi in questo straordinario e immenso paese indiano, il mini corso non presuppone alcuna conoscenza preliminare né della hindi né dell’India. Durante il workshop, i partecipanti impareranno a distinguere e a realizzare graficamente alcuni segni della lingua hindi, che viene scritta in devanāgarī o nāgarī.  

Un focus particolare verrà dato al lessico di base relativo alle aree tematiche discusse negli altri interventi in programma (nello specifico parole riguardanti gli ambiti dello yoga, della danza e del cibo).

 

PressoRISTORANTE SOT’AJ ARCHI

Via Guglielmo Marconi, 93

Su prenotazione. Max 15 partecipanti. Gratuito.

PARTECIPA

“Dimostrazione di trattamento ayurvedico” a cura di:

ASHRAM JOYTINAT

AYURVEDA. Dimostrazione di trattamento ayurvedico con utilizzo di oli medicati con preparati a base di erbe_A cura di Umahar Joythimayananda

 

Presso: ZAZIE

Corso Mazzini, 79

Ingresso libero fino a esaurimento posti. Gratuito.

“Laboratori per bambini” a cura di:

PROF. NICOLINI, GIULIA MESSERE, VALENTINA CORINALDI – UniMc

Il laboratorio, pensato per bambini di età compresa fra i 3 e gli 11 anni e famiglie, è incentrato sulla conoscenza e la sensibilizzazione sui temi dell’educazione alimentare, attraverso i contenuti del progetto Edueat (Unimc – Labidee Fabriano) basato sulla didattica dei sensi e la teoria delle intelligenze multiple. I bambini verranno coinvolti nella scoperta del cibo, delle spezie e degli ingredienti orientali attraverso giochi di degustazione olfattiva, tattile e visiva.

Presso: BAR MANGANELLI

MOLO NORD, 105

Ingresso su prenotazione. Max 15 partecipanti. Gratuito.

Laboratorio per bambini dai 3 ai 11 anni e famiglie.

PARTECIPA

“Conferenza su Ayurveda e Alimentazione” a cura di:

ASHRAM JOYTINAT

 

AYURVEDA. Conferenza su  alimentazione stile di vita ayurvedico (dinacharya) tenuta dal maestro Swami Joythimayananda, con possibilità di interazione con il pubblico.

 

PressoZAZIE

Corso Mazzini, 79

Ingresso libero fino a esaurimento posti. Gratuito.

“Conferenza” a cura di:

SILVIA STUCKY

Scopriremo insieme il fascino, la bellezza, il mistero e le regole del giardino cinese antico, con l’aiuto di molteplici immagini. Incontreremo il pensiero tradizionale: taoista, per capirne con semplicità i fondamenti di un confronto fra oriente e occidente. Ci saranno raccontati i cinque principi per la composizione del giardino cinese: Armonia, Asimmetria, Meraviglia, Contemplazione, Sentimenti umani.

Presso: ATELIER VITTORIA RIBIGHINI

Via della Catena, 2

Ingresso libero fino a esaurimento posti. Gratuito.

“Dimostrazione di Realizzazione di un Acquario in stile orientale” a cura di: Roberto Amati, Angoli di Natura, Via Martiri della Resistenza, 16, Ancona

Un negozio dorico, Angoli di Natura, situato in Via Martiri della Resistenza n.16 e specializzato in acquariologia, propone, all’ora dell’aperitivo, nei locali del Caffè Giuliani, una dimostrazione di come si possa realizzare un Acquario in stile orientale.

 

PressoCAFFÈ GIULIANI

Corso Garibaldi, 3

Ingresso libero fino a esaurimento posti. Gratuito.

 

DANZA KATHAK

19:30 - 20:30

La Danza classica indiana” a cura di:

MARINA CAMPAGNA

 

La Danzatrice si esibisce raccontando, attraverso la danza, storie provenienti dalle tradizioni culturali dell’India. La Danzatrice coinvolge lo spettatore a tal punto da far rivivere intensamente le storie raccontate. Saranno presentati brani tradizionali provenienti dal repertorio classico dei maestri indiani di riferimento.

 

Presso:

MAISON LINGERIE E MAISON GALERIE

Corso Mazzini, 124 e Corso Mazzini, 134

Ingresso libero fino a esaurimento posti. Gratuito.

“Mini talk + workshop di scrittura devanagari” a cura di:

EDOARDO AVIO

Pensato per chiunque voglia scoprire, avvicinarsi o addentrarsi in questo straordinario e immenso paese indiano, il mini corso non presuppone alcuna conoscenza preliminare né della hindi né dell’India. Durante il workshop, i partecipanti impareranno a distinguere e a realizzare graficamente alcuni segni della lingua hindi, che viene scritta in devanāgarī o nāgarī. Un focus particolare verrà dato al lessico di base relativo alle aree tematiche discusse negli altri interventi in programma (nello specifico parole riguardanti gli ambiti dello yoga, della danza e del cibo).

 

PressoROSA CREMERIA FOOD

Corso Mazzini, 61

Su prenotazione. Max 15 partecipanti. Gratuito.

PARTECIPA

ATELIER RIVIÈRE

di Isabella Rocchetti

Benvenuti chez Rivière!  Una piccola boutique che ha l’odore dei pastelli a cera…

Mia nonna faceva la sarta  e fin da piccola ho respirato questo ambiente fatto di stoffe, colori, ritagli e fili …ho sempre sognato uno spazio tutto mio in cui proporre prodotti artigianali e di buona manifattura, in cui concentrare passione e creatività.

Il mio slogan recita “Contro il logorio della vita moderna” e io vorrei che fosse visto cosi… un luogo rilassante in cui prendersi del tempo per scegliere con tranquillità…. un luogo in cui potersi anche sedere e leggere un libro. Son cresciuta con il mito delle sorelle Fontana, esempio di creatività e intraprendenza (ho avuto anche l’onore di conoscere personalmente la signora Micol). L’impronta è prettamente retrò anche se in atelier non ci sono solo proposte in tal senso.

Nella mia “soffitta parigina” si può trovare lingerie artigianale, abiti sartoriali e una selezione di marchi in linea con lo spirito del luogo.

 

Rivière

Via degli Orefici 5/e Ancona

Tel. 071206399

ATELIER VITTORIA RIBIGHINI

di Vittoria Ribighini

Tradizione, innovazione, valori, bellezza, identità: sono queste le radici e, insieme, le ali che fanno del nostro spazio, in centro ad Ancona, un indiscusso punto di riferimento nel campo della progettazione e dell’arredamento, per chi vive l’ambiente, la casa e i rapporti umani come luoghi privilegiati della propria esistenza. “Abitare” non significa riempire uno spazio vuoto in termini di sola funzionalità, ma farlo vivere di emozioni, contenuti, presenze che siano in grado di trasmettere un loro significato di autenticità e di armonia, affinché la bellezza sia svelata, mai esibita. 

Marchi eccellenti su cui puntare, certo, ma anche una selezione di partners meno conosciuti e altrettanto interessanti. 

Conoscere, proporre, coinvolgere… Questi l’impegno e la sfida quotidiani, lontani dal clamore dei centri commerciali, in questo angolo di città dove la Storia e la bellezza avrebbero ancora molto da insegnare per tornare a costruire… invece di gettare via, e in fretta, ciò che non dura, ciò che non vale.

Ha ancora un significato parlare di artigianalità di un prodotto, di cura dei particolari, di ricerca di tecnologie e materiali che rispettano l’uomo e l’ambiente costruendo bellezza? Noi lo crediamo fortemente!

progettazione di interni/allestimenti chiavi in mano/montaggio e assistenza post vendita con personale altamente qualificato/programmi di finanziamento personalizzati a tasso zero.

 

arch. Vittoria Ribighini

via Pizzecolli, 2 – via della Catena, 2 | Ancona

Tel. e Fax (+39) 071 204 311 | info@vittoriaribighini.it

p.iva 00843020421

PIÙ INFORMAZIONI

La Boutique nasce ad Ancona nel 1966 e fonda le proprie radici su una impostazione classica ma in continuo aggiornamento per rappresentare al meglio lo spirito contemporaneo con eleganza e classe.

 

BOUTIQUE MILTON UOMO

Corso Garibaldi, 20 Ancona

Menu Oriente

Pad Thai (Thailandia)

Pollo alle mandorle e riso (Cina)

 

PIAZZA SAN FRANCESCO, 9 ANCONA

071 206773

info@guascocaffe.it

Facebook: Guasco Caffè

Sede della Pinacoteca è, dal 1973, lo storico palazzo Bosdari di via Pizzecolli, al quale si è recentemente aggiunto un nuovo corpo di fabbrica che ha permesso lo spostamento dell’ingresso in vicolo Foschi, una piccola strada a fianco della chiesa di Santa Maria della Piazza, e la stesura di un racconto artistico che alterna antico, moderno e contemporaneo.

La collezione, una delle più importanti delle Marche, ripercorre la storia artistica della Regione dal medioevo ad oggi, vantando capolavori assoluti fra i quali sono da citare la stupenda “Pala Gozzi” di Tiziano Vecellio, prima opera autografa del maestro veneziano ,la “Madonna con Bambino” di Carlo Crivelli, la “Sacra Conversazione”, detta anche “Pala dell’Alabarda”, di Lorenzo Lotto, e opere di Sebastiano Del Piombo, Andrea Lilli, il Guercino, Francesco Podesti e molti altri.

Il Museo ospita anche una importante collezione di opere del Novecento, con opere di Bartolini, Bucci, Cagli, Trubbiani, Enzo Cucchi e altri artisti contemporanei legati in gran parte alla storia del prestigioso Premio Marche. Nel nuovo allestimento è presente una sezione dedicata a mostre temporanee di artisti contemporanei.

Pinacoteca Comunale “F. Podesti” || Vicolo Foschi 4

PIÙ INFORMAZIONI

Aprile 1966.
Nasce ad Ancona la Boutique Milton Donna. Con il suo stile, così delicatamente sofisticato, diviene presto un punto di riferimento per la Moda dorica e non solo. Nata in Piazza Ugo Bassi, negli Anni ’70 arriva al Viale della Vittoria. Nell’81 sbarca in Corso Garibaldi e dal 2014 la Boutique abita gli eleganti spazi di Via Lata, numero 3.

SOT’AJ ARCHI è uno storico ristorante specialità pesce di Ancona. La cucina tipica di mare proposta dal locale rappresenta un ideale connubio tra ristorazione innovativa e tradizione , quella che da sempre contraddistingue la storia gastronomica del territorio marchigiano e, più in particolare, dei ristoranti a Ancona. Sot’ Ai Archi è il tipico ristorante marinaro, un accogliente ritrovo per i buongustai che desiderano gustare la tipica cucina di mare delle Marche, ma che hanno anche il desiderio di esplorare nuovi confini del sapore e del gusto.

RISTORANTE SOT’AJ ARCHI Via Guglielmo Marconi, 93

VIA MARCONI, 93 ANCONA

071 202441

info@ristorantesotajarchi.it

www.ristorantesotajarchi.it

Facebook: Sotajarchi

PIÙ INFORMAZIONI

Aperitivo-cena vegan

DHAL lenticchie all’indiana

JEERA RICE basmati spezie e anacardi

CHAPATI pane indiano

RAITA salsa di yogurt e verdure € 12

 

Zazie, network del gusto libero, si presenta ad Ancona con un nuovo negozio, ampio, originale e coloratissimo, nel cuore del centro storico della città. Zazie è un laboratorio creativo nel quale possiamo gustare creazioni di frutta e di verdura, dolci e salate, fredde e calde, tradizionali ed innovative, locali e mediterranee con un’impressionante attenzione alla qualità, alla scelta delle materie prime, alla trasparenza dei processi creativi. In particolare possiamo trovare cereali, composte di frutta, pasta integrale, al farro e ai grani antichi, birre contadine e vini km0 e biologici frutto della ricca produzione agricola marchigiana. Zazie offre uno spazio multifunzionale che si presta anche agli incontri di lavoro, cene private, “aula” studio e di lavoro per liberi professionisti che possono usufruire del wi-fi libero. Con cadenza mensile si organizzano eventi culturali e artistici che valorizzando diversi saperi che ci suggeriscono per prima i nostri clienti con i quali amiamo stabilire connessioni e collaborazioni.

Daniele, Silvana e Sofia sono la squadra che Vi accoglie e che lavorerà per Voi.

CORSO G.MAZZINI, 79

071 2070887

wizard@lazazie.com

www.lazazie.com

Facebook: Zazie Ancona

Instagram: la_zazie

PIÙ INFORMAZIONI

CORSO GARIBALDI, 3

071 204885

www.caffegiuliani.it

Facebook: Bar Caffè Giuliani

PIÙ INFORMAZIONI

Menù di pesce

Kilawin na dilis (alici marinate con zenzero e cipolla di Tropea)

Pancit Canton (spaghetti di soia con verdure e gamberi)

Sweet&Sour Escabeche (filetto di spigola in agrodolce)

Cassava Cake (dolce con tapioca, cocco e latte condensato)

 

In uno degli angoli più suggestivi del centro storico di Ancona, accanto alla fontana delle 13 Cannelle e a due passi dal porto e dal Teatro delle Muse, Rosa Cremeria & Food, il locale giusto ad ogni ora del giorno.
Dalla colazione al pranzo – con vantaggiosi menu per la pausa lavoro -, dalla cena al dopocena, passando per spuntini e happy hour, proponiamo menu di carne e pesce sempre diversi e sempre sfiziosi. Oppure, per una cena con gli amici, la gustosa pizza non manca mai!
E per i più golosi… il nostro rinomato gelato artigianale: provare per credere!

Free Wifi – Sky calcio con maxischermo – parcheggio gratuito in convenzione con il parcheggio coperto di piazza Pertini – tabacchi.

 

CORSO MAZZINI, 61

071 203408

www.rosacremeriafood.com

Facebook: Rosa Cremeria Food

PIÙ INFORMAZIONI

“La sera eccellente in Oriente”

Aperitivo di benvenuto

Primo

Secondo

Contorno

Sorbetto

Bevande

€ 25,00

 

P.ZZA PLEBISCITO 52, ANCONA

071202317

trattoriamoretta@email.it

www.ristorantetrattorialamoretta.com

Facebook: Trattoria la moretta

MENU ORIENTE

Riso alla bengalese

Gamberoni all’indiana

1 calice di vino, acqua, caffè e sorbetto

€ 25,00

 

VIA GRAMSCI 1/C ANCONA

071201107

cantineta@libero.it

www.trattorialacantineta.it

Facebook La cantineta

PIÙ INFORMAZIONI

 

VIA GRAMSCI 7, ANCONA

07157219

C.SO MAZZINI 37,ANCONA

0712415168

maramau12@libero.it

Facebook Maramau

 

Menu d’oriente

Noodles allo Stoccafisso

Birra Asahi

€ 10

 

PIAZZA REPUBBLICA 19 ANCONA

0712073210

stockfish.teatro@libero.it

Facebook Caffè del Teatro

Menu d’oriente

Tataki di tonno in sesamo e salsa di soia € 10

Seppie e calamari all’indiana € 12

Sushi a miglio zero € 15

Noodles con gamberi e verdure € 12

Udon in brodo di pesce € 10

 

BANCHINA NAZARIO SAURO SNC

0712070726

anguimiglio0@gmail.com

Facebook Angui

Instagram Angui

PIÙ INFORMAZIONI

Serata Orientale

Riso al curry

Pollo alle mandorle

Insalata primavera

Biscotti spezzati al cioccolato e mandorle

Vino passito
 Acqua,

1/4 di vino in caraffa,

caffè

€ 20

(è gradita la prenotazione)

VIA SOTTOMARE 1 (PIAZZA SANTA MARIA)

07152662

elvigoloristorante@tiscali.it

Menu Oriente

Wok di calamari in agrodolce con julienne di verdure al profumo di zenzero

Riso venere con germogli di soia, asparagi, verza, calamari e cardamomo

Filetto di branzino al latte di cocco e curry

Semifreddo al cocco e cioccolato

Acqua e 1/4 di vino

€ 30

 

VIA BONDA 2/C ANCONA

0712073996

osteria@vodafone.it

Facebook Osteria del pozzo

Menu Oriente

Cous cous con verdure 
Cous cous con carne Bryani (riso) curdo

Spiedini di carne (agnello, pollo, shish kabab curdo, manzo)  o Pollo marinato allo spiedo o Ali di pollo piccanti e patate fritte

Primo, secondo e bicchiere di vino € 10

 

CORSO SO MAZZINI 62

3888003211

rahel.fazilismail@gmail.com

Facebook Mazzini 62- Rosticceria & pita

PIÙ INFORMAZIONI

Menu Cinese

Involtini primavera

Pane cinese farcito

Ravioli cinesi di verdure alla griglia

Riso nero con gamberi

Pollo all’ananas

 

Menu India

Dal tadka (lenticchie tipiche)

Vegetable Makhan walk (verdure tipiche)

Chicken vada (pollo cucina tipica)

Samoosa (delizioso snack)

Padad con salsa raita e chutney

 

PIAZZA ROMA 10, ANCONA

griecofrancesca@gmail.com

Facebook Caffè Roma

PIÙ INFORMAZIONI

Aperitivo

Primo

Secondo

Contorno

Bevande, caffè e amari

€ 32,00

 

VIA MAMIANI 9, ANCONA

0712072639

lucperti@libero.it

www.trattoriaulderico.it

PIÙ INFORMAZIONI

C.SO GARIBALDI 94 /ANCONA

0712320489

Capello.mania@liv.it

Facebook Capellomania

PIÙ INFORMAZIONI

 

C.SO GARIBALDI 40/ ANCONA

071204096

ramasancona@gmail.com

Facebook Ramas

Instagram Ramas

PIÙ INFORMAZIONI

LARGO SACRAMENTO 6 ANCONA

0712074588

sacramento.an@synbiofood.com

www.synbiofood.com

Facebook SynbioFood Ancona

PIÙ INFORMAZIONI

SAPORI D’ ORIENTE

Tris di cicchetti: Tataki di Tonno e Quinoa

Crema di Zucca alla Lemongrass con gambero arrostito

Pollo piccante salato con verdure, sesamo e anacardi

€ 13

 

LUNGOMARE LUIGI VANVITELLI, 24 B

071 2074832

info@winenotancona.it

www.winenotancona.it

PIÙ INFORMAZIONI

MENU ORIENTE

Riso alla cantonese con gamberetti

Pollo con bambù

Involtini primavera

 

VIA PORTELLA SANTA MARIA,

071 53035

manga3@libero.it

Facebook: Manganelli1949

PIÙ INFORMAZIONI

MENU

Udon di tonno e verdure € 7,00

Udon di vitello salsa e parmigiano € 6,50

Riso vegetale € 4,50

E… tanti altri piatti nel punto vendita…

 

VIA RICCI,  16

0719902079

davide.bernadebei1@gmail.com

www.wokaway.it

Facebook: Wokaway

 

PIÙ INFORMAZIONI

MENU

Nighiri di ricciola in pesto di ortica e nocciola

Sashimi di tonno con zenzero candito

Calamari e verdure in tempura

Calice di vino, acqua e caffè

€25,00

 

PIAZZA UGO BASSI, 14

0712814235

info@osteriadellapiazza.com

www.osteriadellapiazza.com

Facebook: Osteria della Piazza

PIÙ INFORMAZIONI

C. SO GARIBALDI 114

07154371

garibaldiancona@profumeriegaleazzi.it

Facebook: Galeazzi Profumerie

Instagram @naimabeautydestination

PIÙ INFORMAZIONI

CORSO MAZZINI 43

071203404

gotandonna@gmail.com

Facebook: Gotan Donna

PIÙ INFORMAZIONI

P. ZA PLEBISCITO 19

3339689399

fra.carlu@gmail.com

Instagram: @amarilloancona

Facebook: Amarillo Ancona Birreria

 

C. SO MAZZINI 89, ANCONA

071203368

Facebook: Caffè Alla Tazza D’oro

VIA MARTIRI DELLA RESISTENZA, 16 

TEL 3489912989

roberto@angolidinatura.it

www.angolidinatura.eu

Facebook: Angoli di Natura

PIÙ INFORMAZIONI

Protagonisti

Ancona

Francesca Spigarelli, Francesco Cardinali

Università degli studi di Macerata
<b>"<a href="#LookingCina">LOOKING CHINA. La Cina vista dagli occhi degli studenti</a>"</b>

<i><span style="font-weight: 400;">a cura di:</span></i>

<b>FRANCESCA SPIGARELLI, FRANCESCO CARDINALI</b>

&nbsp;

<b>FRANCESCA SPIGARELLI</b>

<span style="font-weight: 400;">Francesca Spigarelli è ricercatrice di Economia Politica, Phd, presso l'Università di Macerata. Delegato rettorale per il trasferimento tecnologico, l'autoimprenditorialità e la applicazione della carta europea dei ricercatori. Delegato alla ricerca e internazionalizzazione del Dipartimento di Giurisprudenza. Coordinatore Scientifico di LUCI- Laboratorio per la creatività e l'innovazione. Direttore China Center</span>

&nbsp;

<b>FRANCESCO CARDINALI</b>

<span style="font-weight: 400;">Creativo pubblicitario, comunicatore. È editorialista per </span><i><span style="font-weight: 400;">Mente&amp;Cervello</span></i><span style="font-weight: 400;">, mensile di psicologia e neuroscienze (Le Scienze - Gruppo L'Espresso) e docente a contratto per l'Università degli Studi di Macerata.</span>

&nbsp;

<strong>IL PROGETTO</strong>

Proiezione degli "short film" realizzati dagli studenti nell'ambito del progetto "Looking China". Trattasi di documentari presentati ufficialmente alla Shenzhen University nella Screening Ceremony di aprile 2017. I temi degli “short film” esplorano il contrasto tra la società tradizionale e l'attuale realtà, cosmopolita e industrializzata, della Cina moderna. Un "viaggio" che racconta il dinamismo dell'area del Guangdong a partire da punti di vista diversi e stimolanti: dalle condizioni di vita dei labor poet alla leadership dell'industria dei droni, dalla realtà degli street artist a quella dei pescatori, dalla vita di un barbiere di strada alla difesa dei villaggi tradizionali dalla cementificazione, dalla cultura del cibo all'arte della stampa, ambiti che portano avanti la tradizione dell'arte cinese in una realtà oggi iper-moderna.
<span style="font-weight: 400;">Vive e lavora a Roma.</span>

<span style="font-weight: 400;">Da sempre interessata alla cultura e al pensiero di Cina e Giappone, e in particolare al taoismo e allo zen, insegna da quindici anni taijiquan e qigong, che pratica dal 1986 con i maestri Wang Po Shu e Wu Dao Gong.  Pratica inoltre dal 1996 chadō, cerimonia del tè, con la maestra Michiko Nojiri, Direttrice del Centro Urasenke di Roma.</span>

<span style="font-weight: 400;">Il suo lavoro artistico comprende pittura, libri d’artista, video, fotografia, installazione, giardini, performance che ha esposto in Italia, Argentina, Cile, Ecuador, Egitto, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Indonesia, India, Iran, Marocco, Olanda, Stati Uniti, Svizzera, Thailandia, Turchia. Sue opere sono in collezioni pubbliche e private in Italia e all’estero.</span>

<span style="font-weight: 400;">Tematiche centrali del suo lavoro artistico sono l’acqua e la semplicità del quotidiano. In esse osserva l’immobilità nella mutevolezza, la profondità nelle cose ‘semplici’. Particolarmente attenta alle questioni ambientali e sociali, chiede attraverso il suo lavoro di pensare, di riflettere sulla nostra esistenza.  </span>

<span style="font-weight: 400;">Sul suo lavoro hanno scritto critici d’arte, filosofi, studiosi, responsabili di istituzioni culturali. </span>

&nbsp;

<b>Mostre personali</b><span style="font-weight: 400;">: </span><b>2016</b><span style="font-weight: 400;">, Custodire lo splendore (cat. con testi di R. Caruso, D. Evola), Interno 14, Roma; </span><b>2015</b><span style="font-weight: 400;">, L’acqua è senza io (a cura di Laura Turco Liveri, cat. con testi e interviste), Studio Arte Fuori Centro, Roma; </span><b>2013</b><span style="font-weight: 400;">, La forma dell’acqua (cat. con testi di M. Nojiri, S. Masui, G. De Marco, M. Meccarelli, p.L. Mazzocchi), installazione permanente nel Giardino della Scala Santa, Roma; </span><b>2012</b><span style="font-weight: 400;">, Tre storie di pratica senza io (con testo di A. Giordano), Cose di tè gallery, Jesi; </span><b>2012</b><span style="font-weight: 400;">, Il campo del possibile (a cura e testo di F. Gallo), AOC F58, Roma; </span><b>2010</b><span style="font-weight: 400;">, I giardini celesti (con testo di R. Caruso), ArteProfumi, Roma; </span><b>2009</b><span style="font-weight: 400;">, Il corpo pensato (con testo di M.E. Gardère), Casa della Memoria e della Storia, Roma; </span><b>2008</b><span style="font-weight: 400;">, Il sussurro del mondo (a cura di S. Bordini, cat. con testi di S. Lux, S. Bordini, M. Nojiri, A. Pieroni, D. Scudero), MLAC, Sapienza Università di Roma; </span><b>2007</b><span style="font-weight: 400;">, Le jardin intérieur (a cura e testo di C. Sarzini), TraleVolte Roma; </span><b>2006</b><span style="font-weight: 400;">, Writ in Water. Ode to mutability (cat. con testi di G. De Marco, P. Nesteruk, E. Schloss), The KeatsShelley House, Roma; </span><b>2004</b><span style="font-weight: 400;">, Come l’acqua che scorre (a cura e testo di L. Scacco), Istituto di Finlandia, Roma; </span><b>2003</b><span style="font-weight: 400;">, Osservare il sussurro del mondo, Porta degli Angeli, Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea, Ferrara.</span>

<a href="https://silviastucky.wordpress.com"><span style="font-weight: 400;">https://silviastucky.wordpress.com</span></a>

<a href="mailto:silviastucky3@gmail.com"><span style="font-weight: 400;">silviastucky3@gmail.com</span></a>

&nbsp;

<a href="#QÌGŌNGeTÀIJÍQUÁN"><b>IL CENTRO DEL RESPIRO</b></a>

<em><span style="font-weight: 400;">qìgo</span><span style="font-weight: 400;">̄</span><span style="font-weight: 400;">ng e tàijíquán</span></em>

<em><span style="font-weight: 400;">conferenza e pratica </span></em>

&nbsp;

<span style="font-weight: 400;">Essere consapevoli del nostro respiro e della nostra postura influenza e migliora il nostro essere e la vita quotidiana.</span><span style="font-weight: 400;">
</span>

<span style="font-weight: 400;">Imparare e praticare gli esercizi migliora il nostro stato di salute fisica e mentale.</span><span style="font-weight: 400;">
</span><span style="font-weight: 400;">Possiamo condurre il corpo a uno stato di coordinazione ed armonia.</span>

<span style="font-weight: 400;">La pratica, come lo scorrere dell’acqua, libera dalle tensioni e sviluppa nuova energia e nuove percezioni.</span>

<span style="font-weight: 400;">Gli esercizi mirano a rilassare il corpo e la mente, aiutando le nostre capacità personali e professionali.</span>

<span style="font-weight: 400;">Presentazione teorica e pratica dei principi e le loro applicazioni. Tutti potranno trarne beneficio, sia principianti sia persone che già praticano.</span>

<span style="font-weight: 400;">Il </span><i><span style="font-weight: 400;">tàijíquán</span></i><span style="font-weight: 400;"> è uno dei pilastri dell’arte cinese della salute.</span><span style="font-weight: 400;">
</span><span style="font-weight: 400;">Studia tutti gli aspetti di equilibrio corpo-mente coordinando postura e respirazione: una respirazione profonda e fine, il mantenimento di una postura corretta, l’eliminazione di rigidità fisiche e di tensioni mentali. Si impara a percepire l’energia, a guidarla nell’azione, a rinforzarla.</span>

<span style="font-weight: 400;">Il </span><i><span style="font-weight: 400;">tàijíquán</span></i><span style="font-weight: 400;"> ha le sue basi nella ricerca dell’equilibrio degli opposti nella loro alternanza.</span><span style="font-weight: 400;">
</span>

<span style="font-weight: 400;">Si ispira al continuo ciclo di </span><i><span style="font-weight: 400;">yin</span></i><span style="font-weight: 400;"> e </span><i><span style="font-weight: 400;">yang</span></i><span style="font-weight: 400;">: cedevole-oscuro-ricettivo e duro-luminoso-espansivo; giorno e notte; vuoto e pieno; inspirazione ed espirazione.</span><span style="font-weight: 400;">
</span>

<span style="font-weight: 400;">La lentezza e l’andamento costante nell’esecuzione dei movimenti permettono il maggior controllo del fluire dell’energia nel corpo.</span><span style="font-weight: 400;">
</span>

<span style="font-weight: 400;">I continui cambiamenti ciclici di una realtà vitale che non si degrada e che non spreca le sue risorse, sono quelli governati dalla mutua alternanza di due polarità che si sostituiscono l’una con l’altra, in modo continuo e armonico, senza contrastarsi a vicenda.</span><span style="font-weight: 400;">
</span>

<span style="font-weight: 400;">Con morbide e naturali movenze, si eseguono dei movimenti che danno energia, salute, controllo di noi stessi, conoscenza del corpo: una meditazione in movimento.</span><span style="font-weight: 400;">
</span>

<span style="font-weight: 400;">Quando il movimento ha raggiunto il suo limite, c’è l’immobilità; quando l’immobilità ha raggiunto il suo limite, c’è il ritorno al movimento.</span><span style="font-weight: 400;">
</span>

<span style="font-weight: 400;">Ciò che si divide, si muove; ciò che è in armonia, è fermo.</span><span style="font-weight: 400;">
</span><span style="font-weight: 400;">Libero da eccessi e mancanze, segue curve, gira, si apre e si chiude.</span>

<span style="font-weight: 400;">Il </span><i><span style="font-weight: 400;">tàijíquán</span></i><span style="font-weight: 400;"> è definito uno ‘stile interno’, perché la differenza principale rispetto ad altre pratiche è data dalla lentezza che favorisce il perfetto allineamento tra corpo, mente e energia, permettendo di esprimersi al meglio nel movimento e nella meditazione.</span>

&nbsp;
<p class="p2"><a href="#GiardiniCinesi"><strong>ARMONIA NEL GIARDINO SPECCHIO DELLA NATURA</strong></a></p>
<p class="p2">Scopriremo insieme il fascino, la bellezza, il mistero e le regole del giardino cinese antico, con l’aiuto di molteplici immagini.
Incontreremo il pensiero tradizionale taoista, per capirne con semplicità i fondamenti in un confronto fra oriente e
occidente.
I cinque principi per la composizione dei giardini cinesi sono: Armonia, Asimmetria, Meraviglia, Contemplazione,
Sentimenti umani.
Il concetto di Armonia è alla base della composizione dei giardini cinesi.
L’armonia è un concetto alla base di tutta la cultura tradizionale cinese.
Yin e yang sono polarità che si risolvono in un’unità armonica all’interno del giardino stesso.
Il giardino è il luogo d’incontro tra natura e cultura.
L’atteggiamento di chi crea un giardino era di profondo rispetto e di estrema umiltà: gli antichi giardinieri cinesi sapevano
che è osservando la natura che la vita umana acquista significato.
Dopo aver compreso le leggi del cambiamento si arriva a conoscere il linguaggio della natura.
Il mutare dei paesaggi secondo le stagioni cambia i sentimenti degli uomini.
“Le acque scorrono seguendo le montagne
e le montagne da esse prendono vita.”
“I fiumi, seguendo le montagne, diventano tortuosi
e i sentieri, seguendo il terreno, formano avvallamenti.”
Chen Congzhou, L’arte dei giardini cinesi, Arcana Editrice, 1987</p>
PIÙ INFORMAZIONI
&nbsp;

<a href="#LaRivoluzioneCreativaCinese"><b>LA RIVOLUZIONE CREATIVA CINESE</b></a>

a cura di: <b>MARCO MECCARELLI E FRANCESCO CARDINALI</b>

<b>MARCO MECCARELLI</b>

<span style="font-weight: 400;">"Storico dell'arte cinese. È professore a contratto presso le Università di Catania, Macerata e Urbino. È coautore della prima monografia in italiano sulla </span><i><span style="font-weight: 400;">Storia della fotografia in Cina </span></i><span style="font-weight: 400;">(Novalogos, 2011) e collabora con riviste come </span><i><span style="font-weight: 400;">Archeo, Art e Dossier, Civiltà, Medioevo misterioso e Re e regine" </span></i>

&nbsp;

<b>FRANCESCO CARDINALI</b>

<span style="font-weight: 400;">Creativo pubblicitario, comunicatore. È editorialista per </span><i><span style="font-weight: 400;">Mente&amp;Cervello</span></i><span style="font-weight: 400;">, mensile di psicologia e neuroscienze (Le Scienze - Gruppo L'Espresso) e docente a contratto per l'Università degli Studi di Macerata.</span>

&nbsp;

<i><span style="font-weight: 400;">“Talk su Arte e Comunicazione cinesi” </span></i>

<span style="font-weight: 400;">In Cina è in atto quella che potrebbe essere definita una nuova rivoluzione, di natura "creativa". Un cambio di rotta radicale che riavvicina il Paese asiatico alla sua tradizione culturale millenaria, alla sua anima inventiva, alle sue antiche capacità di originare e plasmare oggetti, processi e pensieri, per preparare un "nuovo" terreno - sociale e culturale - su cui far germogliare nuovi percorsi di crescita del Paese. Ne parliamo in questo talk, con Marco Meccarelli e Francesco Cardinali, affrontando i due ambiti culturali che forse si prestano meglio a cogliere e interpretare i segnali e la natura di questo cambiamento: l'arte e la comunicazione.</span>
Performance a cura di:

<strong>HISAKO MORI</strong>

<span style="font-weight: 400;">È un’artista giapponese nata a Kobe che vive e lavora in Italia dal 2006. Laureata in Arti Plastiche presso Seika University di Kyoto nel 2005, ha successivamente conseguito una seconda laurea in Scenografia presso l’Accademia di Belle Arti di Macerata con votazione 110 e lode nel 2014. Al centro della sua ricerca permane il confronto tra la natura e l’essere umano. Osserva ogni piccolo dettaglio che la circonda – una nota musicale, un profumo della natura, un dolore momentaneo, un raggio di luce – cercando di realizzare una sintesi dell’armonia esistente. </span>

&nbsp;

<a href="#ORIKATAeORIGAMI"><b>ORIKATA E ORIGAMI</b></a>

<span style="font-weight: 400;">La parola Origami è chiaramente una delle parole giapponesi più conosciute all'estero. Origami significa piegatura della carta, facendo solo delle semplici pieghe si possono ottenere diverse forme geometriche o di animali o di fiori. Un elemento culturale molto popolare tra i giapponesi sia bambini sia adulti.</span>

<span style="font-weight: 400;">La parola “Origami” viene dalla parola “Orikata” che significa “piegare la forma”, una parola che ha una storia di più di 600 anni. La tecnica del Orikata serve a sviluppare diversi modi di impacchettare con la carta. Attraversiamo insieme un po' della storia dell'arte giapponese di piegare la carta e divertiamoci a praticare l'origami con diversi soggetti autunnali da portare a casa!</span>
Danza Kathak a cura di

<strong>MARINA CAMPAGNA</strong>

<span style="font-weight: 400;">Nel 2007, inizia i suoi studi della Danza Kathak (Danza Classica Indiana Classica del Nord dell'India) con l'insegnante Rosella Fanelli; nel 2011, si laurea a pieni voti (110 cum laude) in Lingue e Civiltà del Subcontinente Indiano, presso l'Università La Sapienza di Roma-Facoltà di Studi Orientali. Contemporaneamente, approfondisce gli studi di Medicina Classica Indiana. Frequenta i seminari in Italia dei Maestri della Lucknow Gharana, tra cui un importante riferimento è Pt.Arjun Mishra (scomparso nel 2015) e suo figlio Anuj Mishra. Attualmente continua gli studi recandosi a Londra presso l'Accademia Bhavan dove nel 2016 ha frequentato la Summer School con l'insegnante Rani Khanam di Delhi. Si è esibita in numerose occasioni con la compagnia "Fanelli International Kathak Company" di Rosella Fanelli e come solista, presso Teatri, Università, Accademie, Scuole, Associazioni. Dal 2014, collabora con Jari Palmeri (musicista di Sitar). </span>

<span style="font-weight: 400;">La sua principale collaborazione è avvenuta con l'Ambasciata Indiana in Italia nelle località di Roma (Sede Ambasciata Indiana) e Viterbo (Università della Tuscia, Torre di Chia) con la sua insegnante R.Fanelli; inoltre, ha danzato per Associazione L'Appartamento (Firenze), ritiro di Yoga dell'Associazione "Yogasophia" (Firenze), Festival "Toscana Olistica in Festa 2015" (Sesto Fiorentino, Fi), Festival Maraviglia Calenzano (Calenzano, FI), Villa Adami (S.Piero a Sieve, Fi), Utopiko (Fi), Scuola Elementare di Viterbo, Facoltà di Studi Orientali (Università La Sapienza di Roma), Bibliothè (Roma), Altrevie (Roma), Manifestazione "A piedi nudi nel parco" (Villa Floridiana, Napoli), Associazione Culturale Sharazàd (Bologna), Teatro Sanclemente (Padova). Ha danzato in più occasioni presso il Conservatorio di Musica di Vicenza "A.Pedrollo". </span>

<span style="font-weight: 400;">Ha ideato insieme a R.Fanelli lo spettacolo "Roshni", andato in scena a Padova, nel 2014, presso il Teatro Sanclemente. Nel settembre 2016, ha partecipato come danzatrice solista allo spettacolo "Untraditional Kathak" andato in scena al Teatro Studio di Scandicci (Fi) nell'ambito del progetto culturale "BEat2.0" dell'Estate Fiorentina, in collaborazione con l'Associazione "Le Nottole di Minerva" e con Jari Palmeri (Sitar), Francesco Gherardi (Tabla), Fulvio Renzi (Violino). </span>

&nbsp;

<a href="#DANZAkATHAK"><strong>LA DANZA CLASSICA INDIANA</strong></a>

<span style="font-weight: 400;">La Danzatrice si esibisce raccontando, attraverso la danza (come un mimo e un cantastorie), storie provenienti dalle tradizioni culturali dell'India. La Danza Kathak è una danza fortemente ritmica, caratterizzata da un "lavoro" dei piedi, ma anche da una raffinata espressività e da una particolareggiata gestualità. La Danzatrice coinvolge lo spettatore a tal punto da far rivivere intensamente le storie raccontate.</span>

&nbsp;

<span style="font-weight: 400;">Il repertorio della danzatrice prevede</span>

<span style="font-weight: 400;">All'inizio due brani devozionali:</span>

<span style="font-weight: 400;">      1."Guru Vandana": una invocazione alla Trimurti e un ringraziamento al Guru; tradizionalmente eseguita all'inizio dello spettacolo.</span>
<ol start="2">
<li><span style="font-weight: 400;"> "Shiva Kavit", danza energica dedicata a Shiva, divinità fortemente rappresentativa dell'India e della cultura Hindu.</span></li>
</ol>
<span style="font-weight: 400;">A seguire:</span>
<ol start="3">
<li><span style="font-weight: 400;"> Un brano di repertorio Moghul in Raga Darbari: "Darbare Salami", quando la danza si è arricchita entrando in contesti di corte durante il periodo islamico in India. Descrive i giochi d'amore che avvenivano all'interno delle corti, alternati a parti tecniche di danza pura.</span></li>
<li><span style="font-weight: 400;"> Tecnica Kathak: esecuzione di danza pura in "teen taal" (ciclo ritmico in 16 battute) </span></li>
<li><span style="font-weight: 400;"> Thumri in Raga Bhairavi- brano semiclassico: "Jagey ho Kahin Rayan", descrive una Nayika, una delle "eroine" dei testi relativi alla danza.</span></li>
<li><span style="font-weight: 400;"> Sargam: letteralmente "scala musicale indiana", brano di abilità tecnica, in cui ci si sofferma anche sulle pose, particolarmente tipiche di questa danza.</span></li>
</ol>
<span style="font-weight: 400;">Saranno presentati brani tradizionali provenienti dal repertorio  classico dei maestri indiani di riferimento.</span>

&nbsp;
<em>Satsang</em> con il <b> </b>

<b>MAESTRO SWAMI JOYTHIMAYANANDA</b>

<span style="font-weight: 400;">Ashram significa letteralmente "la via delle difficoltà", in italiano può essere anche tradotto come "luogo di ritiro".</span> <span style="font-weight: 400;">L'ashram Joytinat è un luogo spirituale nato con lo scopo di accompagnare l'individuo nel suo cammino di ricerca interiore. Guidato dal Maestro Vaidya Swami Joythimayananda, è un luogo concepito appositamente per la cura di corpo, mente e anima, è nato come una comunità con multiformi funzioni, e si è stabilito nella bellissima terra delle Marche, in una zona collinare chiamata Corinaldo, in provincia di Ancona a 18 Km da Senigallia. Un ritiro all'Ashram Joytinat è un modo di sentirsi "a casa". Questa sede è stata concepita dal Maestro come un “sole” il cui nucleo è costituito dalla più alta eredità spirituale e culturale dell’India.</span> <span style="font-weight: 400;">Le diverse attività che si possono sperimentare in un ashram sono: lezioni di formazione in yoga e ayurveda, esperienza di alimentazione ayurvedica dalla preparazione al momento del pasto, massaggio ayurvedico, cura ayurvedica, meditazione,  pratica dello yogasana, il servizio o karma yoga, canto dei mantra e rituali di purificazione.</span> <span style="font-weight: 400;">Quello che proponiamo per la giornata del 28 ottobre ad Ancona, nell’ambito di Souvenir d’Oriente, vede l’integrazione fra un piano teorico ed uno pratico sia nell’ambito dello yoga che dell’ayurveda.</span>

&nbsp;

<strong><a href="#TeoriaYoga">TEORIA YOGA</a></strong>

<span style="font-weight: 400;">Momento di incontro con il Maestro SWAMI JOYTHIMAYANANDA in cui i partecipanti possono fare domande su tematiche spirituali o sullo stile di vita ayurvedico, ricevendo dal Maestro la sua visione e i suoi insegnamenti basati sulla filosofia vedica e spendibili nella praticità della vita quotidiana. L’incontro avverrà nei suggestivi spazi della Pinacoteca in particolare nella sala di Andrea Lilli.</span>

&nbsp;

<a href="#Yogasana"><strong>YOGASANA</strong></a>

<span style="font-weight: 400;">Nella parte pratica, una Lezione di Yogasana in un luogo suggestivo come è la Pinacoteca Civica “Francesco Podesti”</span>

<span style="font-weight: 400;">Presso la Sala Cisterna del Pozzo della Pinacoteca, SI insegnerà delle semplici asana che possono essere applicate a casa quotidianamente secondo il principio del panchanga yoga.</span>

<a href="#AyurvedaMassaggio"><strong>AYURVEDA E ALIMENTAZIONE</strong></a>

<span style="font-weight: 400;">Nutrirsi è un’offerta all’anima. L’anima sostiene il nostro essere. Meglio dire “nutrire” invece che mangiare”. Sapete perché ci nutriamo? Come ci nutriamo? Di che cosa ci nutriamo? Il cibo con cui ci nutriamo diventa parte di noi. Qualunque cosa sia assimilata ha un effetto sottile sulla salute del nostro organismo. Per avere un corpo sano e una mente calma, abbiamo bisogno di nutrirli in modo sano (sattvico).</span>

&nbsp;
PIÙ INFORMAZIONI
Gong Fu Cha a cura di

<strong>FABIOLA RUGGERI</strong>

&nbsp;

<span style="font-weight: 400;">Fabiola Ruggiero ha vissuto e lavorato tra l’Italia e la Francia. Laureata in Economia e Commercio all’Università Politecnica delle Marche, con un master in Marketing e Commercio internazionale all’ESCE di Parigi, ha inizialmente seguito una carriera in marketing e comunicazione in un importante gruppo industriale italiano a Parigi. Rientrata in Italia decide di evolvere verso competenze di management commerciale e marketing strategico.</span>

<span style="font-weight: 400;">Il Tè è da sempre la sua passione, coltivata con costanza e grande attenzione attraverso viaggi, pratica con esperti internazionali e ricerca in testi moderni e antichi. La conoscenza del Tè infatti è intimamente legata alla cultura, alla storia e alle tradizioni dei paesi in cui esso è presente ed è ancora poco diffusa in Italia. Nel 2007, fonda Cose di Tè – Infusioni di Piacere, un marchio in franchising web oriented che promuove in modo innovativo l’arte e la cultura del Tè (www.cosedite.com).</span>

<span style="font-weight: 400;">Fabiola Ruggiero coordina in Italia Sensi, Ateliers Arts &amp; Sens (www.sensi-ateliers.com), società internazionale di consulenza per la formazione manageriale creativa.</span>

<b>La Scuola di Tè Cose di Tè</b>

<span style="font-weight: 400;">La nostra Scuola di Tè nasce con l’obiettivo di esplorare l’universo poliedrico e la vera cultura del Tè in foglie. Con dieci anni di esperienza, la nostra scuola vanta un’interessante offerta formativa destinata sia a neofiti ed appassionati che a professionisti del settore food &amp; beverage, dell’accoglienza e della ristorazione.</span>

<span style="font-weight: 400;">I corsi sono rivolti anche a coloro che desiderano fare del Tè una nuova professione,</span>

<span style="font-weight: 400;">come quella del Tea sommelier o del Tea Taster.</span>

<span style="font-weight: 400;">L’obiettivo della Scuola è quello di far vivere ai suoi partecipanti un’esperienza unica con percorsi di formazione inediti, in grado di promuovere curiosità, interesse e rispetto per una bevanda di qualità, naturale e sana.</span>

<a href="#CerimoniaTè"><strong>L'ARTE DEL TÈ IN CINA </strong></a>

Gong Fu Cha significa letteralmente <i>“ l’arte di fare le cose bene”</i> . E’ questo infatti il senso della Cerimonia Cinese del Tè; un’arte rimasta praticamente immutata per oltre mille anni ma ancora poco conosciuta in Occidente.
L’espressione Gong Fu si riferisce anche alle arti marziali e a tutte quelle attività in cui è richiesto tempo e impegno per acquisire una buona padronanza e raggiungere un buon risultato.

Il tè preparato in questo modo deve essere assaporato, e il liquore va sorseggiato in piccole quantità.
I Tè ideali nel Gong Fu Cha sono gli Oolong e i Pu Erh.

Ciascuno degli oggetti utilizzati, dalle <b>piccole teiere in terracotta di Yxing</b> , alle mini tazzine, e ciascuno dei gesti eseguiti, hanno come fine non solo quello di preparare una bevanda da bere, ma anche quello di sprigionare i profumi e gli aromi tè. Per questo il Gong Fu Cha è, prima di tutto, <b>un’Arte della degustazione</b>.

Durata del Lab: 1 ora_1 ora e mezzo max

Conduttore: Fabiola Ruggiero _ Scuola di Tè_Cose di Tè

&nbsp;
<i><span style="font-weight: 400;">“Mini talk + workshop di scrittura devanagari”</span></i> <i><span style="font-weight: 400;">a cura di:</span></i><b> </b>

<b>EDOARDO AVIO</b>

<span style="font-weight: 400;">Edoardo Elia Avio comincia ad interessarsi agli aspetti storico-culturali e linguistici dell’India  moderna attraverso gli studi accademici intrapresi all’Università degli Studi di Roma La Sapienza. </span>

<span style="font-weight: 400;">Dopo un periodo di insegnamento della lingua italiana presso l’Università di Delhi, decide di proseguire il suo percorso formativo svolgendo attività di interpretariato e traduzione in Italia, e di ricerca etnografica nell’area di Varanasi, in India. </span>

<span style="font-weight: 400;">L’interesse per la hindi lo porta inoltre ad ideare dei corsi di scrittura per un pubblico variegato.</span>

&nbsp;
<p class="p1"><strong>WORKSHOP SCRITTURA DEVANAGARI</strong></p>
<span style="font-weight: 400;">Questo workshop di scrittura è stato pensato per un pubblico poliedrico, formato da persone che si avvicinano all’India e alla sua lingua ufficiale per finalità assai diverse: non soltanto dunque i tanti studiosi che si interessano a questa lingua orientale genealogicamente imparentata alla nostra, ma anche i viaggiatori più consapevoli e informati, che vogliono arricchire il proprio bagaglio culturale attraverso un ulteriore strumento di scoperta.</span>

<span style="font-weight: 400;">Il mini corso non presuppone alcuna conoscenza preliminare né della hindi né dell’India, ed è stato concepito per chiunque voglia scoprire, avvicinarsi o addentrarsi in questo straordinario e immenso Paese. </span>

<span style="font-weight: 400;">Durante il workshop i partecipanti impareranno a distinguere e a realizzare graficamente alcuni segni della lingua hindi, che viene scritta in </span><i><span style="font-weight: 400;">devanāgarī o nāgarī</span></i><span style="font-weight: 400;">.  </span>

<span style="font-weight: 400;">Un focus particolare verrà dato al lessico di base relativo alle aree tematiche discusse negli altri interventi in programma (nello specifico parole riguardanti gli ambiti dello </span><i><span style="font-weight: 400;">yoga</span></i><span style="font-weight: 400;">, della danza e del cibo).</span>

MAPPA

ANCONA

ATELIER RIVIÈRE

<a href="#LookingCina">Looking China</a>

10:00 -12:30 17:00 - 2:30

ATELIER VITTORIA RIBIGHINI

<a href="#QÌGŌNGeTÀIJÍQUÁN">QÌGŌNG E TÀIJÍQUÁN</a>

10:00 - 11:00

<a href="#GiardiniCinesi">Giardini Cinesi</a>

18:00 - 19:00

LIBRERIA FELTRINELLI

<a href="#LaRivoluzioneCreativaCinese">La Rivoluzione Creativa Cinese</a>

11:00 - 12:00

BOUTIQUE MILTON UOMO

<a href="#ORIKATAeORIGAMI">Orikata e Origami</a>

12:00 - 13:00

GUASCO CAFFÈ DI QUARTIERE

<a href="#DANZAkATHAK">DANZA KATHAK</a>

14:00 - 14:30

PINACOTECA CIVICA FRANCESCO PODESTI

Sala di Andrea Lilli - <a href="#TeoriaYoga">Teoria Yoga</a> 15:00 - 16.30

Sala della Cisterna del Pozzo - <a href="#Yogasana">Yogasana</a> 16:30 - 17:30

MILTON DONNA

<a href="#CerimoniaTè">Gong Fu Cha </a>

16:30 - 18:00

RISTORANTE SOT' AJ ARCHI

<a href="#HindiArchi">Workshop di scrittura Hindi</a>

17:30 - 18:30

ZAZIE

<a href="#AyurvedaMassaggio">Ayurveda e Alimentazione</a>

17.30 -18:30

CAFFÈ GIULIANI

MAISON LINGERIE E MAISON GALERIE

<a href="#DanzaKathak">Danza Kathak</a>

19:00 - 20:00

ROSA CREMERIA FOOD

<a href="#HindiRosa">Workshop di scrittura Hindi </a>

20:30 - 21:30

DOJO RYOKAN

<a href="#Aikido">SEDUTA DIMOSTRATIVA</a>

12:00 - 13:00

16:00 - 17:00

Synbio

<a href="#BimbiArte">Laboratori per bambini</a>

16:30 - 17:30

BAR MANGANELLI

<a href="#BimbiCibo">Cibi, colori e profumi d'Oriente</a>

18:00 -19:00